GREEN SOUL DUO

Emiliano Valverde (Voce), Vincenzo Misale (Chitarra)

Sabato 27 Aprile Ore 19:00

Il Green Soul Duo è un progetto che nasce dall’unione di due artisti accomunati dalla passione per la black music il Solul ed il Funky. Lo scopo è quello di riportare queste sonorità in chiave acustica partendo dagli anni d’orto della Motown ed Est Coast fino a brani attuali.

Voce: Emiliano Valverde
Nasce a Buenos Aires il 14 giugno 1987, vive in Italia a Latina dal 1990. La passione per la musica nasce da bambino iniziando a cantare ciò che ascoltavano i suoi genitori. Si avvicina alla musica fin da piccolo suonando il
clarinetto ed inzia a studiare canto all’età di 17 anni. Le prime esperienze live
le ha fatte cantando gospel in cori della sua città, Vibration Gopel Choir e
con i Big Soul Mama, coro che ha partecipato nell’album Rosso Relativo di
Tiziano Ferro, dei quali fa parte tutt’ora esibendosi nel territorio nazionale e
trasmissioni televisive quali Stella di Maurizio Costanzo e Ti lascio una
canzone 2013.
Nel 2008 ha partecipato al ”Premio Mia Martini” arrivando tra i finalisti e da
quell’anno ha iniziato anche a collaborare con la scuola L’anfiteatro di
Latina mettendo in scena diversi spettacoli. Negli ultimi due anni collabora
con il chitarrista Fabio Micalizzi al progetto Take Two in cui vengono
rielaborati brani Soul e Funky in chiave acustica.
Nel 2013 partecipa alle X FACTOR arrivando fino all’ultima fase dei
bootcamp.
Nel 2014 entra a far parte del Team J Ax a The Voice, dove viene invitato da
J Ax a far parte dell’ultimo album Il Bello d’esser Brutti, e incide il brano
Tutto o Niente che esce il 27 gennaio 2014.
Nello stesso periodo entra a far parte del cast di DOMENICA IN condotto
da Paola Perego e Pino Insegno durante il talent Ancora Volare.
Il 26 gennaio 2015 si esibisce sul palco del Blue Note per la presentazione
dell’album di JAx ” Il bello d’esser Brutti’’ e partecipa nel tuor il Bello d’Esser
Brutti in varie Tappe italiane.
Successivamente partecipa a trasmissioni televisive RAI ed emittenti
nazionali con il progetto Acquarius

Chiatarra: Vincenzo Misale

Vanta Collaborazioni con:

Ragainerba, Bunarma, Dna2, Marco Armani, Pino D’angiò, Gianni Togni,
Franco Miseria, Dilù Miller, Martin Smith, Aline Barros.


Foyer del Teatro D’Annunzio Viale Umberto I 43


a cura di Silvio Scena

 

POMERIGGIO PRINCE

Incontro con Rudy Giorgio Panizzi, autore di Prince. A volte nevica in aprile | Giancarlo Zedde Editore, con la musica della Prince cover band LoveSexy.


FOYER del Teatro D’Annunzio  |  Viale Umberto I 43


Un poliziotto torinese ripercorre il proprio passato partendo da quando, quattordicenne, rimase folgorato dall’immagine di Prince, il talentuoso polistrumentista scomparso nel 2016. In questa autobiografia di taglio narrativo incrocia gli episodi della sua vita di fan con la carriera dell’artista di Minneapolis, creando una speciale empatia con il lettore. Anziché indugiare su digressioni tecniche, l’autore ha arricchito le pagine del volume con i suoi disegni realizzati con la china. Un tributo che sottolinea la volontà di accendere la curiosità verso un genio della musica.

Eccomi con un briciolo di emozione a presentare il mio libro ‘PRINCE. A volte nevica in aprile’. Mi chiamo Rudy Giorgio Panizzi e, oltre a fare il poliziotto da ormai tantissimi anni, sono un appassionato di lungo corso di questa meravigliosa Star che ha elevato il concetto di Arte con opere meravigliose, geniali.

Ho iniziato a scrivere questo libro per esorcizzare il grande dolore che mi ha stretto il cuore da quel terribile 21 aprile 2016, data che ha segnato indelebilmente il cammino di noi fan di Prince. Ho voluto raccontare la gioia e il coinvolgimento che penso abbia nel cuore ogni grande appassionato, quel briciolo di follia che mi accompagnerà per tutta la vita e che instancabilmente mi ha fatto seguire Prince per tutto il suo strepitoso cammino.

Il titolo doveva inizialmente essere differente. Poi, una notte nella quale non riuscivo a dormire, ho avuto il presentimento che la “neve d’aprile” potesse essere il concetto più consono per esprimere il corso di questa storia, la metafora calzante per la mia grande passione.

Sometimes it snows in April (A volte nevica in aprile) è il titolo di una bellissima canzone che Prince incise il 21 aprile del 1985 e parla delle cose strane e poco comprensibili della vita, della morte appunto. Per una triste e stranissima coincidenza il 21 aprile è stato anche il giorno della dipartita di questo grande Artista, quindi già il titolo in sé racchiude il significato della storia che ho scritto. È il racconto delle gioie, delle emozioni e talvolta dei dolori che fanno parte del cammino di un fan, del percorso di vita che con alchimie meravigliose ha fatto da catalizzatore per profonde amicizie e curiosi aneddoti, il tutto mantenendo la focale sulle opere e la carriera artistica di uno dei più poliedrici e talentuosi musicisti che siano mai esistiti.

La mia speranza è di incuriosire e coinvolgere alle note di Prince anche chi è stato meno fortunato di me, chi non ha ancora avuto modo di conoscere la genialità e il carisma che lo hanno sempre caratterizzato. Però il libro è aperto a tutti: chiunque abbia una grande passione nella vita, di qualsiasi genere essa sia, presumo trovi una certa affinità con i concetti che ho raccontato con tanta enfasi.

Lovesexy, la musica del più grande genio musicale del nostro tempo suonata dal vivo dalla prima e unica tribute band italiana a lui dedicata, in attività dal 2001.


a cura di Giulio Capirci e Bruno Sciarretta

SUITE HARMONY

Domenica 28 Aprile Ore 19:00

I classici del pop in un’insuale versione “cameristica”: Voce, Pianoforte, e Violino.  Silvio Scena e Cinzia Montana propongono un reportorio che parte dai tanto amati (e a volte, tanto odiati!) anni ’80 per arrivare ai successi più recenti del pop, senza negarsi qualche visita al jazz. Per l’occasione al violino ci sarà un’ amica del Duo e di Lievito, l’estrosa  Valentina Del Re

Voce: Cinzia Montana
Pianoforte: Silvio Scena

special guest:
Violino: Valentina Del Re

Valentina Del Re
inizia a suonare il Violino all’età di 5 anni alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio con C. Caldera e poi si specializza con S. Budeer; partecipa a Masterclass di alto perfezionamento con D. Alogna, V. Bolognese, S.Tchakerian e M. Serino; studia Violino jazz con M. Sirignano e Violino barocco con L.Colitto. Consegue la laurea con lode in Filosofia presso l’Università di RomaTre e la laurea con lode e menzione d’onore in Violino presso il Conservatorio L. Refice di Frosinone. Collabora con numerose orchestre tra cui Roma Sinfonietta, RomaTre Orchestra, Orchestra Notturna Clandestina, Orchestra Filarmonica di Benevento; collabora con direttori e Solisti tra cui E. Morricone, C. Garben, L. Piovano, G. Sollima. Collabora con formazioni pop, jazz, manouche e di tango.


Foyer del Teatro D’Annunzio Viale Umberto I 43


a cura di Silvio Scena

KIM ROSSI STUART

Le Guarigioni | La Nave di Teseo

Mercoledì 1° Maggio ore 17:30

Un padre dal carattere volubile e un bambino silenzioso lasciano la città per aprire un maneggio tra il fango e la solitudine della campagna; uno scrittore cerca ripetutamente di innamorarsi davvero, per capire ogni volta di volere tutt’altro e in tutt’altro modo; un piccolo e morigerato imprenditore viene travolto dall’arrivo di una donna tanto appassionata quanto ingestibile; una moglie scettica, indipendente e sicura di sé sospetta di essere stata scelta per una rivelazione mistica; un prete ribelle combatte contro la pressoché totale scomparsa del Male nel mondo. Curiosi, burberi, inafferrabili, irrisolti e romantici, oppure fragili, buffi, egoisti e testardi, i personaggi di Kim Rossi Stuart si muovono nelle loro storie con l’andamento irregolare e imprevedibile di una vita che sposta i cartelli e confonde le direzioni, per irriderli e confonderli ogni volta. Uomini (e donne) che combattono contro gli eventi e le loro stesse idiosincrasie, per provare a trovare, se non le risposte, almeno le domande giuste da porsi, lungo un filo comune ma ben dissimulato che raccoglie assieme questi cinque racconti: microcosmi di amore, lotta, impazzimenti e visioni.

Ingresso libero


FOYER del Teatro D’Annunzio | Viale Umberto I 43


Incontro con l’autore a cura di Renato Chiocca

BIG SOUL MAMA

Sabato 27 Aprile Ore 21:00

In attività dalla metà degli anni 90, i Big Soul Mama sono una delle realtà migliori, per ciò che concerne la diffusione della cultura musicale gospel e soul, del panorama musicale italiano. Dal 2012 all’attività live si sono affiancate, ” l’Accademia Big Soul Mama “, per diffondere nelle nuove generazioni questo genere musicale attraverso la propria scuola di musica; le produzioni di altri spettacoli quali; musicals, teatro.

Da sempre legato a quella che è, al tempo stesso, la sua base operativa e la città di provenienza, Latina, il coro attualmente diretto dal M° Roberto del Monte, ha avuto opportunità di crescita, possibilità di confronto, la volontà e la fortuna di affermarsi, da prima, a livello nazionale per poi varcare i confini d’oltralpe. Tutto questo grazie anche a collaborazioni, alcune eccellenti, come quella con Joy Malcom(vocalist del gruppo londinese degli Incognito e di Moby), la quale diede al coro pontino la spinta emotiva, la conoscenza ed il contatto con le ragioni e la realtà della musica nera, del gospel in particolare. Poi Tiziano Ferro, i cui primi passi in ambito musicale furono mossi proprio all’interno dei Big Soul Mama, il quale li volle coinvolgere nel suo primo lavoro discografico Rosso Relativo, nella canzone Soul dier, e il tour che ne seguì.

Esperienze forti, formative, decine e decine di serate in giro per l’Italia, a vantaggio di un esperienza sempre più ricca. Partecipazioni a spettacoli al fianco di personaggi del calibro di Antonella Clerici, Paola Perego, Fabrizio Frizzi, Luisa Corna, Amii Stewart, Pino Insegno, Ivana Spagna ed la partecipazione da Maurizio Costanzo.Nel 2013 partecipano anche alla trasmissione “Ti lascio una canzone” su RAI 1, e “Tiziano sul 2” su RAI 2. Attualmente sono testimonials della campagna di sensibilizzazione nazionale #FIGHTIPF, contro l’Ipertrofia Polmonare Idiopatica.

Biglietto posto unico €10
Biglietto ridotto €8 | under 18 / over 65

Biglietto posto unico €10 (intero) o €8 (ridotto: under 18 e over 65)


Auditorium Liceo Classico Dante Alighieri


a cura di Silvio Scena